territorio:lac:mappingat:02dati:verde:somaini

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
Prossima revisione
Revisione precedente
Ultima revisione Entrambe le parti successive la revisione
territorio:lac:mappingat:02dati:verde:somaini [24/04/2021 08:09]
Stefano Simoncini
territorio:lac:mappingat:02dati:verde:somaini [10/05/2021 17:04]
Luca Brignone
Linea 6: Linea 6:
 Url mappa: https://umap.openstreetmap.fr/it/map/mappa-del-verde_518591#16/41.8869/12.5585 Url mappa: https://umap.openstreetmap.fr/it/map/mappa-del-verde_518591#16/41.8869/12.5585
  
 +**Superficie**: 33 ha c.a
 +
 +**Proprietà**: Ater,  società immobiliari, piccoli privati, Comune di Roma
 +
 +**Quartiere**: Centocelle, Casilino 23, Gordiani
 +
 +**ZU**: 6B Casilino
 +
 +**Foglio**: 626
 +
 +**Vincoli**:  vincolo archeologico e paesistico Ad Duas Lauros D.M. del 21.10.1995 
  
 ===== 1. Descrizione ===== ===== 1. Descrizione =====
Linea 20: Linea 31:
   * Vincolo “Gordiani” DDR del Lazio 05.02.2014   * Vincolo “Gordiani” DDR del Lazio 05.02.2014
   * Tutela del sedime della “Borgata Gordiani” D.Lgs. n. 42/2004 Art. 10 comma 1 e 3 lettera d   * Tutela del sedime della “Borgata Gordiani” D.Lgs. n. 42/2004 Art. 10 comma 1 e 3 lettera d
 +
 +
 +==== Uso e copertura del suolo ====
 +
 +Il dataset Urban Atlas (UA) fornisce dati di uso e copertura del suolo sulle Aree Funzionali Urbane (FUA) che nel 2006 sono le aree con più di 100.000 abitanti, mentre nel 2012 sono state aggiunte anche le aree con più di 50.000 abitanti. Urban Atlas 2006 identifica 17 classi urbane e 3 classi rurali con unità cartografica minima di 0,25 ha. Urban Atlas 2012 identifica 10 classi rurali con unità cartografica minima di 1 ha e 17 classi urbane con unità cartografica minima di  0,25 ha.  La frequenza di aggiornamento è 6 anni.
 +
 +{{:territorio:lac:mappingat:02dati:verde:somaini.png?600|}}
 +
 +//Tavola Urban Atlas 2018//
  
 ==== Accessibilità e fruizione parco ==== ==== Accessibilità e fruizione parco ====
Linea 27: Linea 47:
 L’area verde a Sud, gestita dal Comune, tra viale della Primavera e via Romolo Lombardi, era dotata di attrezzature per bambini e di una pista di pattinaggio immersa nel verde. Nel 1999 venne concessa a dei privati per l'installazione del teatro tenda Nuovo Pianeta, aperto, apparentemente senza rispettare le norme di agibilità, e chiuso dopo sei anni a seguito del crollo di una tribuna che causò il ferimento di una ventina di persone. Attualmente l’area è recintata e occupata dalla struttura in abbandono. Nella parte Sud del Parco, sempre su via Romolo Lombardi, è situato un terreno agricolo privato che venne utilizzato fino alla fine degli anni Ottanta. Al terreno è attualmente possibile accedere da piazza Pio Pecchiai, attraverso un cancello situato di fronte la piazza, e da alcuni passaggi nelle reti di recinzione. In quest’area è presente il casale agricolo Somaini, anche qui lo spazio è inutilizzato, se si escludono alcune persone che passeggiano con il proprio cane e gruppi di persone che dimorano nei vani del casale Somaini ridotto ad un rudere con la presenza di cartelli che indicano la pericolosità della struttura. Il parco attualmente verte in uno stato di abbandono e viene sfruttato dai  cittadini principalmente per passeggiate con i propri cani e solo in determinate ore in quanto, verso la sera, l’illuminazione non presente ed il degrado inducono i cittadini a percorrere altre aree limitrofe.  L’area verde a Sud, gestita dal Comune, tra viale della Primavera e via Romolo Lombardi, era dotata di attrezzature per bambini e di una pista di pattinaggio immersa nel verde. Nel 1999 venne concessa a dei privati per l'installazione del teatro tenda Nuovo Pianeta, aperto, apparentemente senza rispettare le norme di agibilità, e chiuso dopo sei anni a seguito del crollo di una tribuna che causò il ferimento di una ventina di persone. Attualmente l’area è recintata e occupata dalla struttura in abbandono. Nella parte Sud del Parco, sempre su via Romolo Lombardi, è situato un terreno agricolo privato che venne utilizzato fino alla fine degli anni Ottanta. Al terreno è attualmente possibile accedere da piazza Pio Pecchiai, attraverso un cancello situato di fronte la piazza, e da alcuni passaggi nelle reti di recinzione. In quest’area è presente il casale agricolo Somaini, anche qui lo spazio è inutilizzato, se si escludono alcune persone che passeggiano con il proprio cane e gruppi di persone che dimorano nei vani del casale Somaini ridotto ad un rudere con la presenza di cartelli che indicano la pericolosità della struttura. Il parco attualmente verte in uno stato di abbandono e viene sfruttato dai  cittadini principalmente per passeggiate con i propri cani e solo in determinate ore in quanto, verso la sera, l’illuminazione non presente ed il degrado inducono i cittadini a percorrere altre aree limitrofe. 
 Il **casale Somaini**, edificio una volta destinato ad uso agricolo, ora è in un stato di degrado strutturale. La struttura è stata al centro delle polemiche per alcune occupazioni che si sono susseguite nel corso del tempo da parte di persone senza fissa dimora. Sono anni che i cittadini chiedono lo smantellamento del teatro Tenda e l’acquisizione della tenuta Somaini da parte del Comune con lo scopo di realizzare un grande parco.  Di seguito alcune immagini che mostrano alcune strutture che insistono sul Parco Somaini. La prima mostra il deposito attrezzature del cantiere metro C situato nell’area centrale del parco, accanto al quale si snoda il sentiero che collega le due aree verdi principali a Nord e a Sud. Il **casale Somaini**, edificio una volta destinato ad uso agricolo, ora è in un stato di degrado strutturale. La struttura è stata al centro delle polemiche per alcune occupazioni che si sono susseguite nel corso del tempo da parte di persone senza fissa dimora. Sono anni che i cittadini chiedono lo smantellamento del teatro Tenda e l’acquisizione della tenuta Somaini da parte del Comune con lo scopo di realizzare un grande parco.  Di seguito alcune immagini che mostrano alcune strutture che insistono sul Parco Somaini. La prima mostra il deposito attrezzature del cantiere metro C situato nell’area centrale del parco, accanto al quale si snoda il sentiero che collega le due aree verdi principali a Nord e a Sud.
-{{ :territorio:lac:mappingat:02dati:verde:somaini_1.jpg?nolink&400 |}}+{{ :territorio:lac:mappingat:02dati:verde:somaini_1.jpg?nolink&600 |}}
  
 L’immagine seguente mostra l'area di terreno in cui sorge la struttura, ormai abbandonata, del Teatro Tenda. L’immagine seguente mostra l'area di terreno in cui sorge la struttura, ormai abbandonata, del Teatro Tenda.
  • territorio/lac/mappingat/02dati/verde/somaini.txt
  • Ultima modifica: 13/06/2021 21:25
  • da Manuel Giacomini